Twitter: gli azionisti voteranno la proposta di Elon Musk

twitter elon musk

Finalmente è arrivata l’approvazione definitiva ed ufficiale da parte del Consiglio di Amministrazione di Twitter riguardo la proposta di acquisto di Elon Musk

Concluse le trattative tra Twitter e Elon Musk

cda twitter
Il CdA di Twitter approva finalmente l’acquisizione del social da parte di Elon Musk

Musk aveva già ottenuto una prima approvazione ad aprile dai membri del CdA, ma quella di ieri è quella ufficiale definitiva. 

Infatti, Twitter ha presentato alla SEC un documento in cui si evidenzia che il board della società raccomanda all’unanimità agli azionisti di votare a favore dell’approvazione della vendita.

Per poter procedere sarà infatti necessario organizzare un’assemblea straordinaria degli azionisti durante la quale potranno votare pro o contro la proposta di acquisizione. I membri del CdA sono già tutti favorevoli, ma ora la parola passa agli attuali proprietari delle azioni, che in teoria potrebbe anche rifiutarsi di vendere a 54,20$ ad azione. 

Va detto che l’attuale valore di mercato è decisamente più basso (sotto i 40$), e che per rivedere un prezzo superiore ai 54$ bisogna risalire fino a novembre dell’anno scorso. 

Anzi, il prezzo delle azioni Twitter negli ultimi anni è risultato essere superiore ai 55$ solo in due momenti, uno da inizio febbraio ad inizio maggio, e l’altro da fine maggio a fine ottobre, sempre del 2021. In precedenza era stato superiore solo poco dopo il collocamento, a dicembre 2013, ma già a marzo del 2014 era sceso sotto quella soglia. 

In altre parole il prezzo offerto da Musk è superiore a quello avuto durante la maggior parte delle sedute di borsa in cui il titolo è stato scambiato da quando vi è sbarcato. 

Pertanto è possibile che molti attuali azionisti lo abbiano comprato ad un prezzo nettamente inferiore a 54$, quindi all’assemblea straordinaria degli azionisti potrebbero vincere i voti favorevoli alla cessione. D’altronde il fatto che il CdA si sia schierato all’unanimità a favore della vendita la dice lunga in merito alla reale convenienza del prezzo fissato da Musk per la maggioranza degli azionisti.  

Gli azionisti coinvolti nella fusione del 25 aprile 

Nel documento presentato alla SEC si legge che il board dell’azienda invita agli azionisti di Twitter a partecipare ad un’assemblea speciale che si terrà nel corso del 2022 con un webcast interattivo dal vivo all’indirizzo http://www.virtualshareholdermeeting.com/TWTR2022SM. Gli azionisti potranno ascoltare e votare online. 

Durante l’incontro sarà chiesto agli azionisti di esaminare e votare la proposta di adozione dell’accordo di fusione del 25 aprile 2022 tra la X Holdings di Elon R. Musk e Twitter. 

Se la fusione verrà completata, agli azionisti verranno pagati 54,20$ ad azione. Nel documento si legge anche che questo importo costituisce un premio di circa il 38% rispetto al prezzo di chiusura del 1 aprile 2022, ovvero l’ultimo giorno completo di scambi in borsa prima che Musk rivelasse di aver acquisito una partecipazione del 9% in Twitter.

Il CdA afferma anche che l’accordo di fusione è opportuno, e la fusione è corretta, consigliabile e nel rispetto dei migliori interessi di Twitter e dei suoi azionisti. 

A tal proposito nel documento ufficiale presentato alla SEC la società dichiara che il Consiglio di Amministrazione di Twitter raccomanda all’unanimità di votare “PER l’adozione dell’accordo di fusione”. 

Alla luce di ciò il passaggio di consegne della società nelle mani di Elon Musk sembra essere sempre più vicino. 

The post Twitter: gli azionisti voteranno la proposta di Elon Musk appeared first on The Cryptonomist.

Author: