Visa e MasterCard tagliano i servizi di pagamento a PornHub

pornhub visa

Visa e MasterCard, le principali reti di pagamento al mondo, hanno deciso di privare Pornhub dei loro servizi per finalizzare gli acquisti sulla piattaforma. 

Visa e MasterCard sospendo i gateway di pagamento per Pornhub

card visa mastercard
Le carte Visa e MasterCard non potranno essere più utilizzate per effettuare pagamenti su Pornhub

Pornhub, la più grande piattaforma di intrattenimento pornografico al mondo, non può più godere dell’infrastruttura dei pagamenti offerta da Visa e MasterCard. 

La corte ha esteso la decisione anche alla società madre, MindGeek, che ha assistito alla sospensione degli acquisti per gli spazi pubblicitari. 

Sembrerebbe che la causa sia dovuta ad una donna che ha deciso di denunciare Visa con l’accusa di aver “promosso” pornografia infantile su Pornhub e altre piattaforme legate a MindGeek. 

La scelta deriva da una questione personale. La donna, infatti, ha citato in giudizio sia Visa che MindGeek per aver condiviso un video sessualmente esplicito. Il problema è legato al contenuto di tale video, che ritrae lei mentre viene filmata dal proprio ragazzo all’età di 13 anni. 

Venerdì scorso, giorno dopo l’avvio dell’indagine, un giudice federale della California ha respinto la mozione presentata da Visa per poter rimuovere le accuse. 

Da quello che traspare, i due colossi dei pagamenti, Visa e MasterCard, avrebbero facilitato consapevolmente la diffusione di materiale pedopornografico, nonostante fossero a conoscenza che MindGeek monetizzava anche grazie a contenuti di questo genere. 

La posizione presa da Visa e MasterCard

Al Kelly, CEO e Presidente di Visa, ha dichiarato di essere fortemente in disaccordo con la decisione presa dalla corte:

“Visa condanna il traffico sessuale, lo sfruttamento sessuale e l’abuso sessuale sui minori. È illegale e Visa non consente l’uso della nostra rete per attività illegali. Le nostre regole vietano in modo esplicito e inequivocabile l’uso dei nostri prodotti per pagare contenuti che descrivono comportamenti sessuali non consensuali o abusi sessuali su minori. Siamo vigili nei nostri sforzi per scoraggiare questa e altre attività illegali sulla nostra rete.”

Il provvedimento è stato reso noto anche in un comunicato ufficiale della società, dove si sottolinea, appunto, di non tollerare l’utilizzo della loro rete per attività illegali.

Kelly continua poi dicendo:

“È politica di Visa seguire la legge di ogni Paese in cui operiamo. Non esprimiamo giudizi morali sugli acquisti legali effettuati dai consumatori e rispettiamo il legittimo ruolo dei legislatori di prendere decisioni su cosa è legale e cosa non lo è.

Visa può essere utilizzato solo nei siti degli studi MindGeek che presentano attori professionisti adulti nell’intrattenimento legale per adulti.”

Durante la sospensione, gli utenti non saranno più in grado di utilizzare carte Visa per gli acquisti su Pornhub e altri siti facenti parte della stessa “casa”, né tantomeno su TrafficJunky, la divisione pubblicitaria di MindGeek.  

Separatamente, anche MasterCard sta seguendo la stessa strada, ordinando alle istituzioni finanziarie di sospendere l’accettazione dei suoi prodotti a seguito della sentenza del tribunale:

“I nuovi fatti riguardanti la sentenza del tribunale della scorsa settimana ci hanno reso consapevoli delle entrate pubblicitarie che sono fuori dalla nostra vista e che sembrano fornire a Pornhub finanziamenti indiretti. Questo passaggio rafforzerà ulteriormente la nostra decisione presa a dicembre 2020 di interrompere l’uso dei nostri prodotti su quel sito”.

The post Visa e MasterCard tagliano i servizi di pagamento a PornHub appeared first on The Cryptonomist.

Author: