Solana: il marketplace NFT Exchange.art annuncia il lancio del suo “Personal Gallery Space”

solana nft personal gallery space

Exchange.art, un marketplace NFT sviluppato sulla blockchain di Solana, ha annunciato oggi di voler lanciare un “Personal Gallery Space”, uno spazio dedicato a creatori, curatori e gallerie per migliorare lo stato dell’industria dell’arte digitale.

Con questa nuova feature il marketplace si fa ancora più denso di inclusività ed opportunità per gli addetti ai lavori del mercato della crypto arte.

Vediamo nel dettaglio in cosa consiste questa galleria.

Marketplace NFT su Solana annuncia la sua nuova feature: il “Personal Gallery Space”

Exchange.art, un mercato decentralizzato di compravendita NFT ha annunciato proprio oggi di voler lanciare il una galleria pubblica dedicata ad artisti e curatori nel tentativo di guidare l’industria dell’arte digitale verso un livello più elevato ed attrarre il più alto numero di istituzione artistiche nel mondo dell’arte digitale Web3.

Visto il crescente interesse nei confronti di questo settore  Exchange.art sta implementando soluzioni ed aggiornamenti per affermarsi come uno dei principali marketplace NFT all’interno dell’ecosistema Solana.

Il “Personal Gallery Space” funge da luogo centrale dove gli artisti ed espositori potranno mostrare la propria arte concentrandosi esclusivamente sull’aspetto artistico e meno sul fattore economico e commerciale.

Molto spesso i marketplace dove avvengono scambi di non-fungible-tokens vengono percepiti esclusivamente come luoghi di mercificazione in cui viene sempre meno considerata la componente dell’arte a favore del fattore denaro, in tutte le sue deviazioni proprie del mondo crypto.

Lo spazio può essere visto come un’intera collezione o come parte di una collezione, in un approccio più morbido per facilitare la transizione di creatori di arte digitale e tradizionale all’interno dei modelli della tecnologia blockchain.

Questa funzionalità rappresenta il primo di molti passi che verranno fatti dal marketplace NFT per fornire maggiori soluzioni artistiche al pubblico di gallerie e curatori, che avranno la possibilità di elevare le proprie creazioni artistiche nello spazio web3, ricreando l’atmosfera da “galleria”.

In merito alla notizia Alex Fleseriu, CEO di Exchange.art, ha affermato:

“Siamo entusiasti di annunciare il lancio della nostra funzione galleria, che è il primo di molti passi verso il colmare il divario tra il mondo dell’arte tradizionale e Web3. Il nostro obiettivo è spostare l’attenzione dal commercio all’arte, creando un regno digitale che sembri proprio come una galleria d’arte fisica. Con questi aggiornamenti, miriamo a creare una piattaforma inclusiva che accolga la comunità artistica tradizionale in Web3 e faciliti la loro transizione senza soluzione di continuità verso l’era digitale”

I numeri del marketplace Exchange.art

Exchange.art è un marketplace NFT sviluppato sulla chain Solana che non si è ancora completamente affermato tra la community degli appassionati della crypto arte.

Sebbene siano state svolte molte iniziative da parte del team per attirare più attenzione, come quest’ultima di introdurre la funzione del “Personal Gallery Space”, i numeri del mercato decentralizzato sono ben lontani dal raggiungere il successo desiderato.

Mentre il settore dell’arte su blockchain cresce a dismisura avendo visto un aumento delle vendite, secondo un rapporto di UBS e Art Basel, da 605.000 dollari nel 2019 agli attuali 2,9 miliardi, Exchange.Art ricopre un ruolo marginale nella scena sia per quanto riguarda il numero di transazioni, sia per i volumi registrati sulla piattaforma.

La fame ed il lustro per queste tipologie di business infatti si calcolano attraverso dati e metriche di natura finanziaria, visto e considerando che i guadagni in questo caso derivano dalle fees sugli scambi e dalle royalties piuttosto che in base alla bellezza soggettività di una collezione piuttosto che un altra.

La piattaforma negli ultimi 30 giorni ha effettuato poche decine di transazioni on-chain confermando il basso interesse di traders ed artisti nel svolgere azioni di compravendita NFT su questo mercato.

Magic Eden, invece, vero marketplace di punta nell’ecosistema Solana, che gestisce la quasi totalità dei volumi relativi agli NFT sulla chain, solo nelle ultime 24 ore ha registrato circa 30 mila transazioni. 

Di fatto questo mercato fa da hub principale per l’arte digitale che viene venduta su Solana, spazzando via tutti gli altri concorrenti come per l’appunto Exchange.art, Metaplex, Solanart, Tensor, Solsea e DigitalEyez.

Sperando di vedere un mercato meno monopolistico e con più concorrenza, ci si augura che Exchange.art riuscirà a portare nella propria infrastruttura nuovi player in grado di innalzare il numero di transazioni  interne e vendite on-chain.

solana nft marketplace volume
Grafico dei volumi dei marketplace NFT su Solana

Il mercato degli NFT su Solana

La blockchain di Solana, nonostante l’anno scorso abbia perso uno dei maggiori finanziatori durante il crollo dell’exchange FTX, si conferma ancora un punto centrale per il mercato dei non-fungible-tokens, con 85 milioni di dollari circa di vendite nel mese di Aprile 2023.

Analizzando i dati storici del mercato NFT, Solana si posizione al terzo posto come infrastruttura web3 con più volumi di vendita, dietro solo alla Ronin chain e ad Ethereum.

In totale su Solana sono stati transati circa 3,96 miliardi di dollari in poco più di 3 anni dalla sua nascita.

Negli ultimi 7 giorni le collezioni che hanno riscosso più successo nella blockchain fondata da Anatoly Yakovenko e gestita dalla Solana Foundation, based in Svizzera, sono state quelle di Mad Lads, Famous Fox Federation e Chads che complessivamente hanno generato vendite per 2,6 milioni di dollari.

A tal proposito Mad Lads si è conquistata la quarta posizione come collezioni più venduta negli ultimi 30 giorni considerando tutte le blockchain esistenti, passando da un floor price iniziale di 6.9 SOL fino agli attuali 63,8 SOL.

Osservando, invece, le collezioni storiche, troviamo nomi come DeGods, Solana Monkey Business, Degenerate Ape Academy e Okay Bears i quali floor price oscillano fra i 50 ed i 170 SOL.

In questo settore è chiaro dunque che Solana ricopra un ruolo importante sia per i volumi che genera sia per la scalabilità con cui gli utenti possono muoversi all’interno dei diversi marketplace.

Nonostante ciò, appare altresì evidente come rispetto alla fase di esplosione degli NFT durante la fine del 2021 ed inizio 2022 l’hype e l’attenzione del pubblico sia diminuita parecchio.

Questo è osservabile dall’andamento del numero di mints di non-fungible-tokens sulla blockchain, attualmente in downtrend e  con valori così bassi che non si registravano da Settembre 2021.

Solamente a fine febbraio ed inizio marzo abbiamo assistito ad una ripresa di questi dati, che però si sono subito spenti ad aprile.

solana nft mints
Grafico del numero di mint sulla blockchain di Solana