Meglio azioni MPS o Popolare di Sondrio? Cosa dice l’analisi tecnica sui due titoli

Sul Ftse Mib sono quotate tantissime banche tanto che l’andamento dei titoli del settore bancario è in grado di condizionare quello del paniere di riferimento nel suo complesso. Per livello di market cap, Unicredit è confrontabile con Intesa Sanpaolo mentre all’estremo opposto, ossia tra le banche con la capitalizzazione più bassa, si collocano Monte dei Paschi e la Banca Popolare di Sondrio.

In questo articolo analizzeremo proprio MPS e Popolare di Sondrio dal punto di vista dell’analisi tecnica. Dove è meglio investire? E’ preferibile inserire in portafoglio le azioni Monte dei Paschi oppure quelle della Popolare di Sondrio?

Vediamo cosa dice l’analisi tecnica aggiornata sui due titoli.

Analisi tecnica azioni MPS: i livelli da tenere d’occhio

Banca Monte dei Paschi è uno dei titoli più prestanti di Borsa Italiana. Attualmente la quotata scambia a 4,53 euro con un rialzo dell’8 per cento nell’ultimo mese. Grazie al progressivo alleggerimento della quota in mano al Tesoro, le azioni della banca toscana hanno goduto di una forte visibilità tanto da arrivare a guadagnare oltre il 116 per cento anno su anno. Nei primi mesi del 2024 la performance è stata robusta con una progressione di quasi 50 punti percentuali.

Dal punto di vista dell’analisi tecnica, MPS, dopo il crollo degli ultimi anni che aveva portato i prezzi a lasciare sul parterre oltre il 90 per cento, negli ultimi mesi ha segnato una delle migliori performance di tutto il Ftse Mib. La risalita dei prezzi è stata quasi verticale nonostante la recente correzione spiegabile unicamente con motivazioni di tipo tecnico visto che la situazione complessiva continua ad essere costruttiva.

Parlando di numeri, dopo aver raggiunto un minimo relativo a quota 2,27 euro nel mese di ottobre, i prezzi hanno iniziato a crescere sempre di più portandosi fino a quota 4,40 euro prima e poi oltre i 4,5 euro. Tra i due momento c’è stata una fase di ribasso tecnico che ha spinto le quotazioni nell’area compresa tra 4,10 e 4 euro a causa delle forte prese di profitto.

Questa è la situazione in atto attualmente. Ma cosa potrebbe accadere adesso? Non è da escludere che ci possano essere altri rialzi anche perchè le quotazioni continuano ad essere stabilmente sopra quota 4,51 euro. Se i prezzi della banca toscana dovessero salire ancora il loro nuovo target potrebbe essere fissato a 4,7 euro prima e poi a 4,9 euro con possibile allungamento fino a 5 euro. 4,7 euro e 4,9 euro sono le due prime resistenze con cui i valori se la dovranno vedere. Zone di supporto in questa cavalcata sarebbero 4,36 euro e poi 4,3 euro. Si tratta di un’area molto compressa.

Analisi tecnica Banca Popolare di Sondrio: i livelli tecnici più interessanti

Le azioni della Banca Popolare di Sondrio sono da poco arrivate sul Ftse Mib. Il titolo della Valtellina scambia a 7,7 euro. Nel corso dell’ultimo mese la quotata ha segnato un rialzo del 10 per cento mentre su base annua la progressione è dell’87 per cento. Anche in questo caso, quindi, parliamo di una quotata che si è apprezzata tantissimo. Il rischio, in caso come questi, è che il fiato per poter proseguire il rialzo, possa essersi ridotto.

E proprio per questo motivo può essere utile analizzare la situazione delle azioni Popolare di Sondrio dal punto di vista dell’analisi tecnica.

Graficamente i prezzi della banca valtellinese hanno messo a segno minimi e massimi crescenti. Più nel dettaglio, dopo essere volate fino da appena 4,80 euro fino al massimo relativo di 7,37 euro, le valutazioni hanno dovuto fare i conti con un doppio massimo decrescente a quota 7,16 euro. In questo contesto è maturata una forte volatilità con continue oscillazioni di valore tra i 6,44 e 7,35 euro circa.

Questa è la situazione in atto. Per quello che riguarda invece le prospettive future, se i prezzi dovessero restare sopra quota 7,1 euro, non è da escludere che il titolo possa proseguire ancora il suo rialzo. In tal caso i target si potrebbero fissare fino a 8,18 euro prima e poi 8,60 euro. In una situazione simile un supporto da tenere d’occhio sarebbe collocabile in area 7,37 euro. Se dovesse cedere non è da escludere che la Popolare di Sondrio possa anche invertire la rotta.

Per investire sulle azioni MPS e sulle azioni Popolare di Sondrio ci sono due strade: l’acquisto di azioni reali è la strada più immediata mentre se l’obiettivo dovesse essere solo la speculazione, allora meglio procedere con i CFD che non implicano il possesso fisico del sottostante.

Ecco due piattaforme che permettono di investire in entrambi i modi:

  • eToro: permette di comprare azioni del Ftse Mib e di speculare senza possesso del sottostante con i CFD operando a leva. Tra gli strumenti esclusivi di eToro c’è il copy trading.
Unisciti alla community di eToro
Etoro

Prova Demo Gratuita


Sul sito di Etoro
  • Piattaforma N.1 al mondo per il Social Trading
  • ETF – CRYPTO – CFD
  • Licenza: CySEC – FCA – ASIC
  • Guadagna fino al 5,3% di interessi annui

Avviso: il tuo capitale è a rischio


  • Fineco: banca con la migliore piattaforma di trading consente di comprare azioni Italiane reali, fare trading con i CFD e fare trading con i super CFD. Due i tipi di conto offerti tra cu il conto di solo trading senza costi fissi (ideale per i principianti).
La qualità del trading N.1
Fineco

SCOPRI DI PIÙ


Sul sito di Fineco
  • 100% trading, senza compromessi
  • N.1 in Italia
  • Regime Fiscale Amministrato
  • 0% CANONE MENSILE DI GESTIONE

Avviso: il tuo capitale è a rischio

L’articolo Meglio azioni MPS o Popolare di Sondrio? Cosa dice l’analisi tecnica sui due titoli proviene da ValuteVirtuali.com.