Backed chiude un round di raccolta fondi con Gnosis e gli RWA puntano a $10 trilioni 

L’emittente di asset tokenizzati Backed supportato da un ente emittente, Gnosis, raccoglie 9,5 milioni di dollari, mentre la corsa agli asset crittografici del mondo reale (RWA) diventa sempre più intensa.

Vediamo di seguito tutti i dettagli. 

Backed ottiene il supporto di Gnosis, RWA e altro ancora 

Come anticipato, l’emittente di asset tokenizzati Backed ha annunciato martedì di aver raccolto 9,5 milioni di dollari in un round di finanziamento guidato da Gnosis. 

Altri investitori nel round includono Exor Seeds, Cyber Fund, Mindset Ventures, Stake Capital Ventures, Blockchain Founders Fund, Blue Bay Capital e Nonce Classic. 

Secondo il comunicato stampa, l’obiettivo principale di questo investimento è accelerare l’offerta di tokenizzazione privata di Backed e facilitare l’integrazione dei gestori patrimoniali con le infrastrutture blockchain.

Questo finanziamento arriva in un momento in cui la tokenizzazione degli asset del mondo reale (RWA) è diventata uno dei segmenti più dinamici nel settore degli asset digitali. 

Aziende nel settore delle criptovalute, così come grandi banche e società di gestione patrimoniale a livello globale, stanno cercando di portare strumenti finanziari tradizionali, come obbligazioni, fondi e crediti, su blockchain.

La tokenizzazione offre diversi vantaggi rispetto ai sistemi finanziari tradizionali. Tra questi una maggiore efficienza nel processo di regolamento, un accesso più ampio per gli investitori e una riduzione degli oneri amministrativi. 

Un rapporto dello scorso anno del gestore patrimoniale 21.co stima che il mercato degli RWA potrebbe raggiungere i 10 trilioni di dollari entro la fine del decennio.

Backed, con sede e regolamentato in Svizzera, fornisce servizi di tokenizzazione e ha emesso più di 50 milioni di dollari di RWA tokenizzati. 

Tra cui versioni compatibili con ERC-20 di fondi negoziati in borsa (ETF) e singoli titoli come Coinbase (COIN) e Tesla (TSLA), secondo il suo sito web. 

Youbin Kang, CEO di Nonce Classic, uno degli investitori del round, ha commentato: 

“I mercati finanziari globali sono frammentati, ostacolando l’accessibilità e l’efficienza. Backed mira a risolvere questi problemi portando le RWA on-chain.” 

EDF Collabora con Hedera per sviluppare casi d’uso di RWA 

EDF, multinazionale francese di servizi elettrici controllata dal governo francese, ha stretto una partnership strategica con Hedera (HBAR) per sviluppare casi d’uso di asset del mondo reale (RWA) sulla piattaforma Hedera Guardian. 

Questa collaborazione mira a rivoluzionare e automatizzare la gestione dei certificati di energia rinnovabile (REC), offrendo un sistema più efficiente e trasparente.

In un recente Proof-of-Concept (PoC) realizzato su Hedera, EDF ha dimostrato l’intenzione di migliorare il monitoraggio e l’emissione dei REC. 

Coinvolgendo così anche Rekursive Labs e REDEX per consentire agli utenti finali di ritirare piccole quantità di certificati in tempo reale. 

Questa innovazione consente agli utenti di indicare la loro preferenza per fonti di energia rinnovabile quando caricano veicoli elettrici, contribuendo a una maggiore consapevolezza ambientale.

La Fondazione HBAR ha sottolineato l’importanza di questa collaborazione, evidenziando il ruolo di EDF nel progetto Hedera Guardian. 

Il quale mira a certificare le fonti di energia per i veicoli elettrici, la produzione di idrogeno verde e la decentralizzazione dello scambio di energia in collaborazione con Google Cloud. 

Edouard Lavillonniere, amministratore delegato di EDF Lab Asia Pacific, ha espresso entusiasmo per la collaborazione, affermando che il focus sulla sostenibilità si allinea con la visione di un futuro più verde reso possibile dalla tecnologia distributed ledger (DLT). 

Questa collaborazione offre un percorso verso un’energia rinnovabile più accessibile e trasparente.