Solana: AgriDex raccoglie $5 milioni per tokenizzare l’industria agricola

AgriDex punta a integrare l’industria agricola globale sulla blockchain, tokenizzando diverse colture per consentirne l’acquisto e la vendita sul suo marketplace basato su Solana. 

In generale, l’interesse per la tokenizzazione di asset reali ha guadagnato terreno negli ultimi mesi. Vediamo di seguito tutti i dettagli. 

AgriDex, un marketplace basato su Solana, all’avanguardia per l’agricoltura sulla blockchain

Come anticipato, AgriDex, una piattaforma di tokenizzazione basata su Solana, ha annunciato di aver raccolto 5 milioni di dollari per portare le materie prime agricole sulla blockchain. 

Il round di finanziamento pre-seed ha visto la partecipazione di Endeavour Ventures, dell’azienda agricola africana sub-sahariana African Crops e del gruppo vinicolo sudafricano Oldenburg Vineyards, come confermato dalla società via e-mail. 

AgriDex permette di acquistare varie colture sul suo marketplace. Una volta completate, le transazioni vengono protette tramite la creazione di token non fungibili (NFT) che registrano i dettagli chiave della transazione.

La tokenizzazione degli asset del mondo reale (RWA) è una tendenza in rapida crescita nel settore delle criptovalute. 

Secondo un rapporto di CoinGecko, gli RWA sono stati la seconda categoria più redditizia nel primo trimestre del 2024, offrendo un rendimento del 286%, sebbene ancora lontani dal 1,313% ottenuto dalle memecoin.

Finora, la tokenizzazione degli RWA si è concentrata principalmente su azioni, obbligazioni e materie prime metalliche come l’oro. 

Con il suo approccio innovativo, AgriDex sta cercando di espandere questa narrativa nel settore agricolo globale, un mercato dal valore stimato di 2,7 trilioni di dollari.

Previsioni ribassiste per il memecoin WIF: gli analisti crypto prevedono forti cali

Un analista e trader di criptovalute noto come Bluntz ha di recente condiviso con i suoi 258.100 follower sulla piattaforma di social media X un’analisi ribassista riguardante uno dei primi 50 memecoin per capitalizzazione di mercato.

Secondo Bluntz, il memecoin Dogwifhat (WIF), costruito sulla blockchain di Solana (SOL), potrebbe subire un calo del 66% rispetto ai livelli attuali. 

L’analista, che utilizza la teoria delle onde di Elliott per la sua analisi tecnica, afferma che il WIF potrebbe essere vicino alla conclusione di un’onda correttiva a tre modelli, con un possibile punto di rimbalzo intorno a 1 dollaro.

Anche un altro analista noto come Credible Crypto prevede un calo del 47% per WIF, nonché diminuzioni significative per altri memecoin come Dogecoin (DOGE). 

Entrambi gli analisti invitano gli investitori a essere consapevoli dei rischi di mercato e a considerare la possibilità di ulteriori cali nei prezzi.

Al momento, WIF viene scambiato a circa 2,94 dollari, collocandosi al 43esimo posto tra gli asset crittografici più grandi per capitalizzazione di mercato. 

Il token ha vissuto una rapida crescita, passando da un minimo di 0,069 dollari a gennaio a un massimo recente di 42,61 volte il suo valore in quattro mesi. 

Tuttavia, la tendenza ribassista prevista dagli analisti suggerisce che la corsa al rialzo potrebbe essere giunta a una pausa significativa.